Consulente SEO con oltre 15 anni di esperienza nel posizionamento organico di siti web. Disponibile per una consulenza come SEO Specialist, contattami ora.


340-8599834

Chiama
logo-riccardo-pellicano


Lun-Ven: 9:00-18:00

Sabato ore 9:00-12:30
a
Tempo di lettura 3 minuti

Quando pensiamo alla creazione di un nuovo testo per il web, una delle operazioni che non sempre viene svolta da Webmaster e Seo Specialist, è una keyword research. Con questo termine si intende una ricerca di parole chiave che rispettino gli obiettivi ed il piano editoriale relativo al progetto sul quale andremo a lavorare. Questa ricerca ci permette di definire meglio quale strada percorrere per raggiungere lo scopo che ci siamo prefissati ed evitare di lavorare su keyword che non rispettano determinati requisiti.

La scelta di una keyword è dunque fondamentale, non si può iniziare a lavorare su un nuovo progetto senza aver prima definito un set di parole chiavi, in linea con gli obiettivi che si intende raggiungere. Devi sapere che esistono almeno 3 tipologie di parole chiave ed ognuna di queste ha uno scopo diverso.

Quali sono le tipologie di parole chiave in ambito SEO?

Prima di spiegarti quali sono i diversi tipi di keyword, soffermiamoci un attimo per capire 2 concetti fondamentali della SEO moderna:

  • Customer Journey
  • Search Intent

Customer Journey significato

Il Customer Journey è il percorso che un utente segue per diventare cliente di un’azienda. Si tratta quindi di un processo a tappe che inizia dal momento del primo contatto e finisce nel momento stesso in cui decide di affidarsi all’azienda e diventa quindi suo cliente. Lo potremmo quindi definire come la storia del rapporto diretto tra cliente e azienda.

Cos’è il Search Intent?

Chi si occupa di SEO in maniera professionale, sa bene quanto sia difficile restare a passo con gli aggiornamenti di Google che sono sempre più frequenti ed hanno un forte impatto sui risultati di ricerca. Le SERP vengono modificate continuamente ed è sempre più complicato comprendere come ragionano gli spider e quali sono i fattori di ranking più rilevanti. Il concetto stesso di keyword è diventato troppo riduttivo, essendo ormai stato sostituito dal Search Intent, ovvero l’intento di ricerca.

Quando una persona va su Google e digita un query sulla barra di ricerca, lo fa perché sta cercando delle informazioni, per soddisfare un’esigenza, un bisogno. Ecco perché oggi è più corretto parlare di intento di ricerca piuttosto che di keyword, le esigenze delle persone cambiano e la SEO si deve adeguare ai nuovi bisogni.

Classificazione delle parole chiave in base all’intento di ricerca su Google

Adesso che hai compreso questi 2 concetti fondamentali della SEO moderna, possiamo approfondire la conoscenza delle 3 differenti tipologie di keyword. Queste si dividono in:

  • Informazionali
  • Navigazionali
  • Transazionali

Keyword informazionali

Si tratta di parole chiave attraverso le quali una persona che effettua una ricerca su Google tenta di rispondere ad un bisogno. Chi fa una ricerca di questo tipo è consapevole di avere un’esigenza e cerca in rete delle informazioni per soddisfare questa necessità. Pensa ad esempio a chi vuole preparare una torta di mele e non conosce la ricetta; le query digitate potrebbero essere ad esempio “Come fare una torta di mele“, oppure “Ingredienti per una torta di mele” o infine “Torta di mele ricetta fai da te“. Come vedi si tratta di ricerche di tipo informativo, non si manifesta in nessun caso uno scopo diverso da quello della semplice informazione.

Keyword navigazionali

Vengono anche dette keyword brandizzate perché molto spesso la query di ricerca digitata su Google contiene il nome stesso del brand. In questo caso l’utente conosce già il marchio, il prodotto o il servizio a cui è interessato, pertanto effettua la ricerca per approfondire ed avere qualche dettaglio in più. E’ molto importante che la tua azienda sia ben posizionata per le keyword navigazionali perché devi essere sicuro che chi ti cerca online come primo risultato trovi te e non un tuo concorrente.

Keyword transazionali

Dette anche keyword commerciali, sono parole chiave orientate esclusivamente alla vendita. Sono essenziali per qualunque e-commerce. Se hai un negozio online, devi necessariamente essere ben posizionato su Google per questa tipologia di keyword altrimenti rischi di perdere terreno nei confronti dei tuoi competitors. Riprendendo l’esempio di prima della torta di mele, l’utente in questo caso effettuerà ricerche del tipo “Dove acquistare una torta di mele“, oppure “Torta di mele shop online“. Come puoi facilmente capire, si tratta di query orientate esclusivamente all’acquisto, la persona conosce il prodotto e lo vuole acquistare.

Senza contare il fatto che se fai un buon lavoro potresti riuscire ad ottenere uno snippet in primo piano sulle SERP di Google.

Adesso hai ben chiaro che per progettare una corretta strategia SEO, deve partire necessariamente da un’analisi approfondita del pubblico che intendi raggiungere e concentrare i tuoi sforzi verso l’obiettivo da perseguire.

A mio avviso non è assolutamente possibile quindi adottare la stessa identica strategia per più progetti. Preferisco discutere e conoscere in dettaglio ogni singolo lavoro che mi viene sottoposto e progettare un piano strategico diversificato per ogni cliente.